Accompagnatori: Alvise Feiffer, Daniele Querini.

Numero di riferimento degli accompagnatori durante l’escursione: 329.2587732. 

Partenza:  Piazzale Roma ore 6.30,   Mestre – Hotel Russott (ex Ramada) ore 6.40. 

Punto di partenza:  Forcella Cibiana (1530 m.).

Dislivello:  650 m. circa in salita e in discesa.

Tempi medi di percorso:  ore 5.

Equipaggiamento: Racchette da neve (ciaspe), bastoncini, scarponi, zaino, abbigliamento consono alla stagione.

Cartografia:  Carta Tabacco 1:25.000  Fg. 025, Dolomiti di Zoldo, Cadorine e Agordine.

ITINERARIO

L’escursione inizia da Forcella Cibiana, da dove si snoda la vecchia strada militare che parte a fianco del Rifugio Remauro. Il percorso è molto semplice, dato che bisogna percorrere i 7 tornanti che salgono sino in vetta con una pendenza sempre abbastanza regolare e mai troppo ripida.  A quota 2000 m. si entra in una galleria (solitamente in inverno la strada è battuta sino a qui dalle motoslitte) che consente di evitare un tratto esposto, e subito dopo si incontra una caserma non da molto ristrutturata.  Da qui si può salire più direttamente il pendio verso nord puntando verso Forcella Deona.  In breve,  proseguendo verso est si giunge in vetta (2183 m.). Il panorama è stupendo a 360°, dove dominano, il Pelmo, l’Antelao, il Civetta, il Bosconero e il Sassolungo di Cibiana. Si scende percorrendo lo stesso itinerario dell’andata.

 

Versione scaricabileicona pdf